IS GeoPendii - IS GP

     

Single Image

 

 

IS GeoPendii è il software dedicato all’analisi di stabilità di pendii in terreni sciolti basato sui metodi all’equilibrio limite.
Il programma permette di considerare automaticamente i coefficienti previsti dalle più recenti normative (NTC 08, Eurocodice 7, ordinanza 3274, ...).

 

Il programma è fornito di un ambiente grafico interattivo attraverso il quale è possibile definire il caso da analizzare: stratigrafia, falda, carichi ed interventi. La stratigrafia può essere inserita digitandone le coordinate x e y in una tabella o importando tali valori dal formato .dxf o da un foglio di calcolo di Microsoft® Excel. Un'altra possibilità consente di disegnare, tramite "cad dedicato", la successione stratigrafica direttamente a video, tramite polilinee e linee. Negli stessi modi può essere rappresentata una falda.

 

I tipi di intervento che è possibile inserire sono muri di sostegno, tiranti attivi e passivi, terre rinforzate, palificate e gradonature. Dopo averne indicato le caratteristiche l’inserimento sul pendio è molto semplice ed avviene tramite trascinamento con il mouse.
Per le terre armate viene eseguito il calcolo delle verifiche esterne (ribaltamento, scorrimento, capacità portante), interne (scorrimento diretto, sfilamento, resistenza), oltre alle verifiche composte.
Per i tiranti e le palificate è disponibile una relazione di predimensionamento direttamente nel pannello di definizione degli interventi, presente anche nella relazione di calcolo finale. Per i tiranti viene riportano il dettaglio del calcolo della resistenza a sfilamento del bulbo, determinante come contributo alla stabilità del pendio. Per le palificate, invece, viene riportata l’azione tra palo e terreno, in funzione della quota di intersezione tra palo e superficie di scivolamento, ciò consente di stimare il contributo dell'opera alla stabilità e contemporaneamente determinare le azioni sul palo per una verifica meccanica completa con un modello di calcolo specifico (ad es.: IS Paratie).

Per effettuare il calcolo sismico vi è una funzionalità che ricerca l'intensità sismica da reticolo e ricava in automatico i valori del fattore di amplificazione dello spettro (Fo) e l'accelerazione orizzontale (ag).

I metodi di calcolo implementati sono i classici metodi delle strisce: Fellenius, Bishop semplificato, Janbu semplificato, Janbu Completo, Morgenstern, Spencer, Sarma.
Si può effettuare il calcolo con più di un metodo in contemporanea; il confronto dei risultati è così molto veloce e semplice. Con le ultime versioni del software è possibile applicare l'azione sismica con la quasi totalità dei metodi di calcolo; è stata inoltre estesa l'applicabilità del caso di superficie generica.

 

Le superfici di rottura hanno forma circolare e possono essere superfici generiche, passanti per un punto o per due punti, tangenti ad una polilinea, limitate a monte ed a valle e sopra una linea spezzata. Per definirle occorre indicare le caratteristiche di una maglia di centri, la dimensione iniziale del raggio, la variazione di questo ed il numero di incrementi. Le superfici di scivolamento possono anche avere forma generica, definita dal progettista. Determinata la prima, questa viene traslata verso l'alto o verso il basso secondo un passo fissato.

Con l'esecuzione del calcolo si ottengono i fattori di sicurezza minimo e massimo trovati e le superfici a cui corrispondono. A video ed in relazione le superfici sono rappresentate in una scala colorata tarata sul coefficiente di sicurezza minimo previsto dalla normativa attivata. Per vedere gli altri risultati si può esaminare ogni superficie, visualizzandone le caratteristiche geometriche, il fattore di sicurezza ottenuto, la suddivisone in strisce, le tensioni agenti su ciascuna striscia, le azioni verticali totali ed orizzontali, la falda,...

Per avere una visione globale si possono vedere contemporaneamente tutte le superfici, aventi colore variabile a seconda del valore dei fattori di sicurezza corrispondenti. Il numero di archi visualizzato a video può essere ridotto lasciando solo le superfici aventi determinate caratteristiche (fs minore di un certo valore, le n superfici con fs minore,..), scelte tramite un apposito pannello.

Single Image
 

 

Single Image
 

 

Single Image
 

 

Single Image
 

 

Single Image
 

 

Single Image
 

IS GeoPendii permette la redazione automatica di una relazione di calcolo (con descrizione, tabelle, disegni) in formato RTF (.rtf), in formato HTML (.html), in formato apribile da Word® (.doc) o in formato testo (.txt). Ogni grafico e la relazione possono essere stampati su dispositivo gestito da Windows. L’utilizzo del programma è semplice, si può accedere ad ogni comando tramite il Menu principale, dai tasti presenti sulla barra degli strumenti e dal menu contestuale. Il cad dedicato permette uno zoom dinamico, lo zoom di una finestra, l'ingrandimento dell'immagine a tutto schermo e lo spostamento della stessa. E', inoltre, possibile leggere in tempo reale le coordinate del punto in cui si trova il mouse.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CDM DOLMEN e omnia IS srl - P. IVA 06965140012 - Via Drovetti, 9F - 10138 Torino

Tel.: 011 4470755, Fax: 011 4348458, mail: dolmen@cdmdolmen.it