Domande su IS Fuoco

 

Gestione delle due finestre (fino Rel. 12)

Generazione della mesh manuale

Come aggiungere più contorni

Come definire un buco in una sezione

Come creare una curva di esposizione personalizzata

Definire un nuovo materiale

Come cambiare colore di sfondo

Cavi da precompressione

Importazione da .dxf

Verifica a taglio

 


 

Gestione delle due finestre

Il programma IS Fuoco, fino alla Release DOLMEN 12, era caratterizzato da due finestre, che si differenziavano tra di loro per una barra colorata posta in cima. Quella caratterizzata dal colore arancione era la finestra dedicata all'analisi termica, mentre quella contraddistinta dal colore azzurro era la finestra dedicata all'analisi meccanica. Si poteva passare da una all'altra cliccando il tasto F4 o tramite la voce del menu principale "Finestre". Con la release DOLMEN 13 la veste del programma è notevolmente cambiata e le due finestre sono state unificate.

 

Generazione della mesh manuale

Quando la generazione automatica della mesh non disegna tutti gli elementi triangolari e quadrangolari o ne disegna alcuni in modo errato si possono apportare le correzioni. Bisogna accedere dal Menu principale alla voce "Verifica termica" e di qui ad "Elementi", in corrispondenza del quale si possono trovare "Elimina", per cancellare eventuali parti errate, ed "Inserisci 3 nodi" ed "Inserisci 4 nodi", per aggiungere manualmente nuovi elementi. In corrispondenza delle stesse voci del Menu principale è altresì presente la dicitura "Associa elementi a contorni", utile quando sono stati aggiunti dei nuovi elementi affinché questi siano associati al contorno corretto.

 

Come aggiungere più contorni

Si possono aggiungere nuovi contorni accedendo dal Menu principale alla voce "Sezioni", poi alle diciture "Contorni --> Aggiungi standard". Si può anche eseguire il disegno manualmente attivando il CAD interno, il MiniCad, con il tasto F9 e scegliendo qui le voci "Disegno" e "Polilinea". Per far sì che quanto disegnato diventi un vero e proprio contorno bisogna attivare l'elemento dal Menu principale in corrispondenza delle voci "Sezioni --> Contorni --> Aggiungi da disegno".

 

Come definire un buco in una sezione

Il materiale che compone il foro deve essere definito come "Materiale Non strutturale" e poi occorre selezionare la dicitura Aria. Per quanto riguarda i tipi di esposizione si seleziona la voce "Vuoti interni", tale esposizione verrà associata ai lati del foro.

 

Come creare una curva di esposizione personalizzata

Per creare una propria curva di esposizione da aggiungere a quelle già presenti bisogna accedere dal Menu principale alla voce "Verifica termica" e di qui a "Curve temperatura tempo --> Modifica". Tra le tante curve proposte se ne trova una, l'ultima nell'elenco e chiamata Fuoco utente, di cui è possibile modificare i valori di temperatura e tempo. Si possono poi aggiungere altre curve utente.

 

Definire un nuovo materiale

Un nuovo materiale va definito sia dal punto di vista meccanico, che dal punto di vista termico.

Per fare ciò occorre scegliere dal menu principale le voci "Impostazioni" e poi "Materiali" (presenti nella finestra della verifica meccanica se si sta usando una versione di IS Fuoco precedente alla 12).

Alla voce "Meccanici" si seleziona tra i materiali possibili quello "Utente"; a questo punto nelle "Caratteristiche meccaniche" occorre indicare un nome, il valore del modulo elastico e poi andare a definire la curva sforzi-deformazioni cliccando il tasto "Modifica curva".

Scegliendo poi la voce "Termici" si va alla linguetta "Utente" e poi si clicca sul tasto "Aggiungi", dopodiché si andranno a modificare le curve corrispondenti alla "Conducibilità termica", al "Calore specifico" ed alla "Densità" del materiale.

 

Come cambiare colore di sfondo

Se si sta usando una versione fino alla 12, bisogna accedere alla voce di menu "Impostazioni", dalla finestra di verifica termica, e di qui alla voce "Generali". Si apre una finestra in cui al punto n. 1 c'è "Colore sottofondo", occorre selezionarlo e di qui appaiono tutti i colori disponibili.
Nella versione 13 è presente un'icona per passare da nero a bianco e viceversa.

 

Cavi da precompressione

La deformazione impressa per i cavi da precompressione deve essere espressa con valore negativo.

 

Importazione da .dxf

Per importare da .dxf occorre accedere dal menu principale alle voci "Sezioni", di qui a "Ridefinisci" e a "da DXF", da dove si seleziona il file corretto contenente l’immagine da verificare sotto incendio.

Il disegno, salvato in .dxf, deve essere composto da tratti di linea (non polilinee) e il contorno deve essere chiuso. Il profilo può già avere il disegno dei ferri presenti (schematizzati con cerchietti) che verranno importati insieme al resto della sezione e riconosciuti come armatura.

 

Verifica a taglio

Le verifiche a taglio sono condotte secondo quanto indicato dal libro: “Progettare il cemento armato contro il fuoco” di P. Contini e M. Taliano – CLUT editore. Ci si può anche riferire all’Eurocodice 2 parte 1.1 nel capitolo 6 relativo al taglio. Nella formula per il calcolo della resistenza a taglio per elementi che non richiedono armatura a taglio rientra kc, coefficiente di abbattimento della resistenza del materiale, funzione della temperatura raggiunta. La temperatura a cui si fa riferimento è la temperatura media del corrente teso, IS Fuoco valuta in automatico questa temperatura e ricava, di conseguenza, il coefficiente kc. Per attivare la verifica a taglio per elementi privi di armatura a taglio occorre spuntare la voce "Esegui la verifica al taglio" e porre uno dei valori relativi alle staffe pari a 0 (zero).
Per quanto riguarda le staffe la resistenza a trazione dell’acciaio viene valutata in funzione della temperatura raggiunta nel punto P posto a livello del limite superiore dell’area tesa efficace introdotta nell’Eurocodice 2 per le verifiche allo stato limite ultimo per fessurazione. L’altezza heff è pari a: 2.5 (h-d).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CDM DOLMEN e omnia IS srl - P. IVA 06965140012 - Via Drovetti, 9F - 10138 Torino

Tel.: 011 4470755, Fax: 011 4348458, mail: dolmen@cdmdolmen.it